Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 27, 2022 Ufficio Stampa Evento 1736volte

Caldaro (BZ) - 15^ Mezza Maratona del Lago di Caldaro

La partenza La partenza Foto hkMedia

27 marzo - La 15^ edizione dell’Under Armour Mezza Maratona del Lago di Caldaro si è conclusa con le vittorie di due favoriti. Il bolzanino Khalid Jbari si è fatto un bel regalo trionfando in campo maschile nel giorno del 33° compleanno, mentre in campo femminile si è affermata la trentina Loretta Bettin. Nel 2018 gli stessi due atleti si erano imposti nella corsa attorno al lago balneabile più caldo di tutto l’arco alpino. 

Un cielo terso, senza vento e delle temperature attorno ai 13 gradi centigradi alle ore 10 alla partenza dal Kiosk Gretl am See: le condizioni esterne non avrebbero potuto essere migliori per la gara. Infatti, alcune prestazioni delle atlete e degli atleti sui due giri di 10 chilometri ciascuno sono state eccellenti. In campo maschile poco dopo la partenza si è formato un trio di atleti di primo piano nel panorama altoatesino, composto da Khalid Jbari (Athletic Club 96 Alperia), Michael Hofer (ASV Deutschnofen) e David Andersag (ASC Berg). I tre ottimi podisti sono rimasti assieme anche dopo il primo giro, compiuto in poco più di 33 minuti. 

Nel secondo giro Jbari e Hofer hanno staccato Andersag e successivamente in un tratto in discesa al chilometro 20 l’atleta bolzanino ha sferrato l’attacco decisivo. Così Jbari ha vinto concludendo la Mezza Maratona del Lago di Caldaro in 1h07’20”, con dieci secondi di vantaggio su Hofer. La prestazione di Jbari nel giorno del suo 33° compleanno, con la quale ha ottenuto il terzo trionfo a Caldaro dopo il 2017 e il 2018, è ancora più notevole se si considera che soltanto una settimana fa si era imposto alla Rimini Marathon. Il record personale di Jbari nella mezza maratona è di 1h06’41”. Hofer, invece, ha mancato di soli 16 secondi il proprio personale e in questa stagione lo intende migliorare. Sul lungo periodo il 26enne cerca un tempo sotto l’ora e 5 minuti. Domenica a Caldaro è salito sul terzo gradino del podio David Andersag, che con un tempo di 1h08’59” è rimasto al di sotto dell’ora e 10 minuti. 

In campo femminile Loretta Bettin (Atletica Paratico) ha potuto festeggiare una gara in testa dalla partenza all’arrivo. A metà gara la 41enne trentina aveva già staccato di due minuti Natalie Andersag (ASC Berg) e di quasi tre minuti Anna Fantinelli (Atletica Brescia Marathon). Bettin ha incrementato questo vantaggio nel secondo giro e ha percorso i 21,1 chilometri di tracciato in 1h21’10”, imponendosi magistralmente. di percorso. Nel secondo giro Fantinelli è riuscita a superare Andersag e ha concluso al secondo posto arrivando 4’17” dopo Bettin. Il ritardo sulla vincitrice segnato al traguardo da Andersag è stato invece di 5’37”. 

Come da tradizione, domenica oltre alla Mezza Maratona gli organizzatori dell’associazione Südtiroler Laufverein Sparkasse hanno proposto anche la corsa panoramica di 10,55 chilometri. Su questa distanza la vittoria in campo maschile è andata al trentino Marco Anesi (Lagarina Crus Team). Il 22enne di Pinè ha raggiunto il traguardo in 34’04” con 15 secondi di vantaggio sull’altoatesino Raphael Joppi (Salorno), atleta della società organizzatrice. Al terzo posto si è classificato Nicola Mostacchetti dell’Atl. Valle Brembana con un tempo di 35’13”. In campo femminile ha tagliato il traguardo per prima un’atleta germanica, Anna Ricarda Gerlach (Regensburg), che si è imposta in 40’43”. La migliore atleta altoatesina è stata Sophia Miribung di Perca, seconda (Laufclub Pustertal/45’04”) davanti a Sonja Tscholl di Cengles (ASD Südtirol Team Club/46’34”). 

Si sono visti dei volti raggianti non soltanto tra i partecipanti, che dopo due anni di stop legati alla pandemia hanno potuto disputare la gara in Oltradige che apre la stagione del podismo altoatesino. Anche il capo del comitato organizzatore Patrick Olivetto si è mostrato soddisfatto al termine della ‘classica’: “Prima di tutto siamo felicissimi di aver finalmente potuto organizzare di nuovo l’Under Armour Mezza Maratona del Lago di Caldaro. Gli 800 partecipanti iscritti e i volti raggianti di coloro che hanno terminato la gara sono la dimostrazione che tutti aspettavano questa gara. Per via delle condizioni legate al coronavirus non è stato semplice organizzare l’evento. Ma tutto è andato liscio, grazie al sostegno dei nostri 120 volontari. Un ringraziamento va naturalmente anche ai nostri sponsor, che speriamo ci sosterranno anche nelle prossime edizioni della nostra tradizionale corsa.” 

Il circuito Top7 – di cui l’Under Armour Mezza Maratona del Lago di Caldaro è stata la seconda di sette tappe – proseguirà tra poco più di un mese con un’altra mezza maratona. Domenica 1° maggio le atlete e gli atleti saranno impegnati sui 21,1 chilometri tra Merano e Lagundo. 

Classifiche della 15^ Under Armour Mezza Maratona del Lago di Caldaro 

Maschile

  1. Khalid Jbari ITA/Athletic Club 96 Alperia 1h07’20”
  2. Michael Hofer ITA/ASV Deutschnofen 1h07’30”
  3. David Andersag ITA/ASC Berg 1h08’59”
  4. Luis Schenk ITA/ASV Gherdeina Runners 1h12’04”
  5. Enrico Cozzini ITA/GS Fraveggio 1h12’11” 

Femminile:

  1. Loretta Bettin ITA/Atl. Paratico 1h21’10”
  2. Anna Fantinelli ITA/Atletica Brescia Marathon 1h25’28”
  3. Natalie Andersag ITA/ASC Berg 1h26’48”
  4. Susanne Hafner GER 1h27’15”
  5. Christine Griessmair ITA 1h28’02” 

Corsa panoramica (10,55 km) 

Maschile

  1. Marco Anesi ITA/Lagarina Crus Team 34’04”
  2. Raphael Joppi ITA/Südtiroler LV Sparkasse 34’19”
  3. Nicola Mostacchetti ITA/Atl. Valle Brembana 35’13”
  4. Alex Rodigari ITA/US Carisolo 35’26”
  5. Veith Berger ITA 35’41” 

Femminile:

  1. Anna Ricarda Gerlach GER/LG Telis Finanz Regensburg 40’43”
  2. Sophia Miribung ITA/Laufclub Pustertal 45’04”
  3. Sonja Tscholl ITA/ASD Südtirol Team Club 46’34”
  4. Silvia Bazzana ITA/SG Eisacktal Raiffeisen ASV 46’56”
  5. Saveria Moncher ITA/ASD Città di Trento 47’43”

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina