Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 03, 2019 749volte

Presentata la 25^ Maratona di Roma

La partenza di una edizione precedente La partenza di una edizione precedente Foto Web

1 Aprile - E’ stata presentata stamani nell'aula Giulio Cesare, in Campidoglio, a Roma, la 25^ edizione della Maratona Internazionale di Roma, che si svolgerà domenica prossima 7 aprile con partenza e arrivo in via dei Fori Imperiali.

La maratona, quest’anno organizzata dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera e da Roma Capitale, è inserita nel calendario FIDAL con classificazione Gold e in quello IAAF come Silver Label Road Race.

10.000 gli scritti, con iscrizioni chiuse in anticipo al raggiungimento del suddetto limite per “garantire a tutti i partecipanti la migliore esperienza sui 42,195 chilometri”.

Alla maratona, che prevede tre onde di partenza, è abbinata la Stracittadina, non competitiva di 5 chilometri, che partirà qualche minuto dopo lo start della maratona sempre in via dei Fori Imperiali, per concludersi nel Circo Massimo.

L’Expo, il villaggio della maratona, è posto nell'ex deposito Atac di via Tuscolana, 179, dove si ritireranno pettorali e pacchi gara delle due prove e ci si potrà iscrivere fino a sabato 6 aprile alla non competitiva. La struttura è facilmente raggiungibile con la metro (linea A, fermata Ponte Lungo) e con la ferrovia urbana (fermata Stazione Tuscolana).

I Top runners - Numerosa la pattuglia di atleti africani che cercherà di guadagnare la vittoria: gli etiopi Abayneh Ayele Woldegiorgis (PB 2h06:45), Tebalu Zawude Heyi (PB 2h07:10), Demise Teshome Brihanu (PB 2h08:20), Workneh Tesfa Tiruneh (PB. 2h08:51), Yihunilign Adane Amsalu (PB 2h09:11) e Dereje Tesfaye Gebrehiwot (PB 2h08:17); il keniano Bernard Kipkorir Talam (PB 2h11:33, il burundese Onesphore Nzikwinkunda (PB 2h12:11) e il ruandese Felicien Muhitira (PB 2h14:32).

A difendere i colori italiani ci sarà Daniele Meucci (Esercito), campione d'Europa sulla distanza nel 2014, con un personale di 2h10:45 stabilito nel marzo 2018 ad Otsu, in Giappone, al rientro da tre settimane di allenamento in Namibia; con lui, il due volte campione italiano sulla distanza, Ahmed Nasef (Atl. Desio, PB 2h10:59), primo degli italiani nelle ultime due edizioni dei 42,195 km romani. 

Anche in campo femminile, favorite le atlete africane, in particolare le etiopi Muluhabt Tsega, (22 anni, PB  2h25:48, Asnakech Mengistu Egigayehu (PB 2h25:50), Kebede Megertu Alemu (PB 2h28:08) e Mestawot Tadesse Shankutie (PB 2h31:38).

L’Italia sarà rappresentata dall'azzurra Laila Soufyane (Esercito, PB 2h32:29), alla prima maratona dopo il rientro post parto.

Partenza e percorso della Maratona - Dopo la partenza degli atleti diversamente abili (ore 8.30), alle 8.35 scatterà la prima delle tre onde dei partecipanti alla maratona. Il tempo limite per concludere la gara è di 7 ore. Il Colosseo sarà grande protagonista, con lo start da via dei Fori Imperiali, tra Largo Corrado Ricci e via di San Pietro in Carcere, e l'arrivo sempre su Via dei Fori Imperiali, arrivando da via di San Gregorio, con – in precedenza - l'Arco di Costantino a fare da scenario. Nella parte iniziale, per tre chilometri, per la prima volta si percorrerà il rettilineo di via Cristoforo Colombo proseguendo poi su via Ostiense e sul Lungotevere. Al 18° chilometro si passerà in via della Conciliazione, sfiorando la Basilica di San Pietro, per poi attraversare il quartiere Prati e tornare sul Lungotevere. Dal 34° chilometro e sino al traguardo, l’incredibile fascino del centro storico di Roma… Il tracciato è definito dagli organizzatori scorrevole, con molti tratti rettilinei e pochissimi saliscendi.  

I partecipanti - Saranno 7080 gli italiani e 2920 gli stranieri provenienti da 88 nazioni differenti. Dei 7080  italiani, il Lazio è la regione più rappresentata con 2657 iscritti, dei quali 2283 da Roma e provincia, seguito dalla Lombardia con 652, Puglia con 480, Emilia Romagna con 448, Campania con 415, Veneto con 402, Toscana con 382, Piemonte con 304 e Abruzzo con 290. Dei 2920 stranieri, la Francia è la nazione più rappresentata con 804 iscritti, seguita dalla Gran Bretagna con 278, Spagna con 262, Germania con 198 e Stati Uniti con 161. Gli uomini iscritti sono 7966, le donne 2034.

Le Dichiarazioni - Alfio Giomi, presidente FIDAL: “Sarà una festa per tutti. In questa occasione mi piace pensare al futuro: i 10.000 di oggi sono un lascito straordinario. La FIDAL è entrata in campo per non disperdere un grande patrimonio, ma l’obiettivo è fare ancora meglio e noi saremo a disposizione per dare tutte le informazioni a chi vincerà il bando. Consegniamo un vero patrimonio a chi si è candidato a organizzarla per i prossimi anni. Questa maratona va considerata un successo: Fabio Martelli è stato un comandante eccezionale e ringrazio il Comune di Roma”.

Fabio Martelli, coordinatore della Maratona Internazionale di Roma: “Siamo a 5 giorni dall’evento e mi ritengo molto soddisfatto. Quattro mesi fa nessuno avrebbe scommesso sui numeri effettivi che abbiamo raggiunto. La chiusura delle iscrizioni a 10.000 è perché tutti possano godere del percorso più bello del mondo. Abbiamo una gara di altissimo livello, con un gruppo di etiopi competitivi che puntano a un passaggio di 1h03:45 alla mezza, e al femminile di 1h11:30. Meucci è ben preparato e sicuramente farà una gara uomo contro uomo che è quella che preferisce”.

Daniele Frongia, assessore allo Sport, politiche giovanili e grandi eventi del Comune di Roma: “È un’edizione dei record, in pochi mesi siamo riusciti ad arrivare al sold out dei 10.000, davvero un grande risultato, a cui abbiamo sempre creduto, la sindaca Virginia Raggi in primis. Da giovedì aprirà un bellissimo villaggio, la novità del Ragusa Off, dove ci si potrà ancora iscrivere per la Stracittadina. Mi congratulo con FIDAL che ha portato a casa questo grande risultato per la città e i tanti sponsor privati per il loro contributo”.

Roberto Tavani, rappresentante dell'ufficio di Presidenza della Regione Lazio: “Sono certo che lo sforzo di tante persone, che hanno lavorato con una passione indiscussa per lo sport, offrirà la migliore organizzazione possibile nel migliore scenario. Per Regione Lazio è importante perché ci permette di mostrare le nostre eccellenze al mondo. Mi sento molto vicino alle tante persone che da mesi si stanno preparando per correre e invito i turisti a Roma per seguire la maratona”.

Claudia De Stefanis, responsabile comunicazione della rappresentanza in Italia della Commissione europea: “È davvero un piacere essere partner. In questa occasione continuiamo a sostenere l’appello delle istituzioni europee sullo stile di vita sano e la campagna 'Stavolta Voto' al Ragusa Off, per dare informazioni su come esprimere al meglio la propria cittadinanza europea”.

Angelo Diario, presidente della commissione Sport del Comune di Roma: “È un’avventura bellissima e incredibile. Ringrazio tutte le persone che hanno lavorato.Durante l’Angelus di domenica omaggeremo Papa Francesco con i palloncini colorati”.

Giorgio Calcaterra, il Re Giorgio nazionale, chiaramente in gara: Come non esserci, è la maratona più bella del mondo ma anche quella della mia città. L’ho corsa tante volte e darò il meglio. Come dice mio nipote, non ‘andiamo a correre’ ma… ‘giochiamo a correre’. Non sono in un periodo di massima forma, però voglio onorarla”.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina