Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 26, 2017 Ufficio Stampa Evento 1125volte

Presentata la 43^ edizione della Boclassic, tanti i campioni

Mutkar Edris Mutkar Edris Foto Ufficio Stampa

Quarantatre edizioni e non sentirle. Sempre con entusiasmo e sempre con tante novità ogni anno: in poche parole la filosofia vincente della BOclassic, gara internazionale di 5k donne e 10k uomini in circuito in programma a San Silvestro nelle centralissime vie del centro storico di Bolzano. 

BOclassic, la prima prova ad aprire la nuova edizione del circuito altoatesino “TOP7’ di cui fanno parte tute le più prestigiose competizioni dell’Alto Adige. 

Senza ombra di smentita, l’edizione 2017 si presenta come la più bella gara al mondo del 31 Dicembre grazie al cast sensazionale costruito dall’elite manager Gianni DeMadonna. 

Atleti provenienti da 15 nazioni saranno al via della prova elite che, come ogni anno, sarà trasmessa in diretta su RAISPORT dalle 14.50: un numero di nazioni che dimostra una volta in più quanto sia rinomata a livello mondiale la corsa altoatesina.

Programma gare che si aprirà alle ore 12 con la “Alto Adige Aiuta Charity Run”, una corsa non competitiva di 5k in circuito aperta a tutti. Una corsa per beneficienza che riscuote crescente successo sul territorio con numeri sempre in aumento per aiutare tutti insieme chi ha più bisogno di noi nella vita.

Alle 13 poi la grande festa della corsa master Ladurner, dove sono già annunciate centinaia e centinaia di atleti di tutte le età provenienti da tutto il Nord Italia.Una sfida sempre emozionante vedere i runners sfidarsi sulla distanza di 5km. 

Gara master che per il secondo anno sarà trasmessa in diretta livestreaming su Youtube (TDS-LIVE) regalando quindi emozioni non sono ai campioni, ma proprio a tutti: solo la BOclassic vi fa simili regali. 

Edizione 2017 gara elite assolutamente sensazionale con duelli come raramente si vedono sul territorio italiano. 

Al maschile sarà al via Sondre Moen (Nor), salito agli onori della cronaca per la vittoria alla maratona di Fukuoka col crono di 2h05.48, nuovo record europeo sui 42195m e primo uomo bianco a scendere sotto il muro delle 2h06 in gara omologata.

Contro di lui sarà a Bolzano Mutkar Edris (Eth), campione del mondo sui 5000m la scorsa estate a Londra, quando fu il primo uomo a fermare il dominio del leggendario britannico Mo Farah. Etiope che torna a Bolzano anche per difendere e provare a confermare la vittoria dello scorso anno. 

Completa il trio meraviglia Kaan Kigen Ozbilen (Tur), campione europeo di corsa campestre in carica e pronto alla battaglia sulle vie di Bolzano. Vicecampione europeo di maratonina in carica, Kigen Ozbilen (conosciuto da keniano col nome di Mike Kigen) si presenta con un pb in maratona di 2h06.10. 

Tanti atleti da tutta Europa saranno al via della Boclassic, come ad esempio il britannico Andy Vernon (Gbr),  già vicecampione europeo in pista sui 5000m e 10000m e il veloce tedesco Homiyu Tesfaye (Ger). 

Per i colori azzurri, al via Yemane Crippa (FFOO), medaglia di bronzo agli eurocross under23 e campione europeo under23 sui 5000m la scorsa estate, con quel fenomenale ultimo giro.

Ha scelto la BOclassic per il rientro alle gare, dopo due anni di stop forzato per infortunio, Andrea Lalli (FFGG), campione europeo di cross nel 2014, reduce da uno lungo stage di allenamento in Kenya. Per il molisano,la BOclassic sarà il primo test vero per saggiare la sua condizione fisica e valutare di conseguenza come impostare tutto il 2018. 

Anche tra le donne sarà spettacolo pure con la vincitrice dello scorso anno Agnes Tirop (Ken) al via, dopo aver conquistato la medaglia di bronzo sui 10000m la scorsa estate a Londra ai campionati del mondo. Già campionessa del mondo di cross, arriva a Bolzano con tanta voglia di fare bene. 

Contro di lei la giovane keniana Maragareth Chelimo Kipkemboi (Ken), quinta ai mondiali sui 5000m e astro nascente mezzofondo mondiale. 

Avversario da battere per tutte, la campionessa europea in carica di maratona Christelle Daunay (Fra) che, in una sfida tra maratonete, se la vedra’ con la fortissima statunitense Desiree Linden (USA). 

Stupefacente la sfida anche in Europa con i talenti britannici di Stephanie Twell (Gbr) e Emelia Gorecka (Gbr), plurimedagliate juniores a livello europeo e mondiale, che sembrano finalmente dimostrare anche da senior il loro valore immenso.

Colori azzurri difesi dalla mezzofondista cesenate Margherita Magnani (FFGG), che, dopo un lungo stage in Kenya, vuole fermamente puntare al podio dopo averlo mancato alcune volte negli ultimi anni per un nulla. 

Senza ombra di dubbio quest’anno la BOclassic, certificata come sempre 5 stelle dalla Federazione Europea di atletica, guarda all’estero: tanti infatti i media internazionali già accreditati, dove spicca anche una importante televisione africana.

Presenza sui social media importante il giorno gara che permetterà a tutti di seguire la gara da ogni parte del mondo. 

BOclassic, uno spettacolo unico, impossibile mancare ad applaudire simili campioni.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina