Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Roberto Annoscia

Roberto Annoscia

28 febbraio - Record giapponese di maratona per Kengo Suzuki, classe 1995, che vince la Lake Biwa Mainichi Marathon in 2h04:56, ad Otsu, migliorando il precedente limite di Suguru Osako, (2h05.29, stabilito lo scorso marzo  a Tokyo), il record della corsa (2h16:13, ottenuto da Wilson Kipsang nel 2011)  e nettamente il proprio personale (2h10:21).

Il vincitore ha staccato i compagni di fuga al 36° km, aumentando ulteriormente il ritmo fino al traguardo: “Non avevo mai pensato che avrei avuto ottenuto  un tempo come questo, sono più sorpreso di chiunque altro. Mi sono allenato bene e sono orgoglioso di aver stabilito il record della gara”, le sue parole.  

Suzuki è il primo atleta non africano a scendere sotto il muro delle 2h05: ma il neo-primatista non potrà partecipare ai Giochi Olimpici, essendosi già svolti i trials nipponici, dove si era classificato solo settimo.

Giunge secondo il 23 enne Hidekazu Hijikata in 2h06:26 (alla seconda maratona in carriera), che precede il 25enne Kyohei Hosoya, terzo in 2h06:35 anch’egli alla seconda esperienza sulla distanza. Quarto Hiroto Inoue in 2h06:47, quinto  Yusuke Ogura (primatista giapponese di mezza maratona in 1h00:00 nel 2020 a Kagawa) in 2h06:51. 

Decimo l’incredibile Yuki Kawauchi con il suo nuovo primato personale di 2h07:27.

42 gli atleti che hanno chiuso la distanza in meno di 2h10, con il 42° giunto in 2h09:54.

Da segnalare che gli organizzatori hanno chiesto al pubblico di evitare di fare il tifo lungo il percorso, seguendo le norme anticovid.

Chiude così in bellezza la Lake Biwa Mainichi Marathon che, giunta alla 76^ edizione, dall’anno prossimo sarà inglobata nella maratona di Osaka.

La classifica:

  1. Kengo Suzuki (Fujitsu) - 2:04:56 - NR, CR
  2. Hidekazu Hijikata (Honda) - 2:06:26 - PB
  3. Kyohei Hosoya (Kurosaki Harima) - 2:06:35 - PB
  4. Hiroto Inoue (Mitsubishi Juko) - 2:06:47 - PB
  5. Yusuke Ogura (Yakult) - 2:06:51 - PB
  6. Shuho Dairokuno (Asahi Kasei) - 2:07:12 - PB
  7. Simon Kariuki (Kenya / Togami Denki) - 2:07:18 - PB
  8. Masato Kikuchi (Konica Minolta) - 2:07:20 - PB
  9. Kento Kikutani (Toyota Boshoku) - 2:07:26 - PB
  10. Yuki Kawauchi (ANDSH) - 2:07:27 - PB
  11. Kazuki Muramoto (Sumitomo Denko) - 2:07:36 - PB
  12. Masaru Aoki (Kanebo) - 2:07:40 - PB
  13. Tsubasa Ichiyama (Komori Corp.) - 2:07:41 - PB
  14. Masaki Sakuda (JR Higashi Nihon) - 2:07:42 - debutto
  15. Atsumi Ashiwa (Honda) - 2:07:54 - debutto
  16. Yuta Shimoda (OGM) - 2:08:00
  17. Ryu Takaku (Yakult) - 2:08:05
  18. Ichitaka Yamashita (Mitsubishi Juko) - 2:08:10 - debutto
  19. Kenya Sonota (JR Higashi Nihon) - 2:08:11 - PB
  20. Kenta Uchida (SID Group) - 2:08:12 - PB
  21. Daisuke Doi (Kurosaki Harima) - 2:08:13 - debutto
  22. Kento Otsu (Toyota Kyushu) - 2:08:15 - PB
  23. Daisuke Hosomori (YKK) - 2:08:28 - PB
  24. Hiroto Fujimagari (Toyota Kyushu) - 2:08:30 - PB
  25. Junichi Tsubouchi (Kurosaki Harima) - 2:08:35 - PB
  26. Yuta Koyama (Toenec) - 2:08:46 - PB
  27. Keisuke Hayashi (OGM) - 2:08:52 - PB
  28. Kazuma Kubo (Nishitetsu) - 2:08:53 - PB
  29. Yuki Matsumura (Honda) - 2:09:01 - PB
  30. Takumi Kiyotani (Chugoku Denryoku) - 2:09:13 - PB
  31. Madoka Tanihara (Polizia di Osaka) - 2:09:15
  32. Naoki Okamoto (Chugoku Denryoku) - 2:09:25
  33. Ser-Od Bat-Ochir (Mongolia / NTN) - 2:09:26
  34. Kei Katanishi (JR Higashi Nihon) - 2:09:27
  35. Takuya Noguchi (Konica Minolta) - 2:09:28
  36. Shoya Okuno (Toyota Kyushu) - 2:09:30
  37. Yuki Takamiya (Yakult) - 2:09:30
  38. Takahiro Nakamura (Kyocera Kagoshima) - 2:09:40
  39. Taku Fujimoto (Toyota) - 2:09:42
  40. Takamitsu Hashimoto (Komori Corp.) - 2:09:43
  41. Kyoya Tsujino (NTN) - 2:09:48
  42. Hisanori Kitajima (Yasukawa Denki) - 2:09:54
  43. Keisuke Tanaka (Fujitsu) - 2:10:07
  44. Yohei Suzuki (Aisan Kogyo) - 2:10:11
  45. Shogo Kanezane (Chugoku Denryoku) - 2:10:17
  46. ​​Akira Tomiyasu (Raffine) - 2:10:29
  47. Ryota Komori (NTN) - 2:10:33
  48. Tomoyasu Matsui (Chugoku Denryoku) - 2:10:43
  49. Yuki Nakamura (Sumitomo Denko) - 2:10:47
  50. Tsubasa Hayakawa (Toyota) - 2:10:49

-----

  1. Takaki Mori (Montblan) - 2:13:16
  2. Takashi Kono (Toyooka RC) - 2:15:19
  3. Ryo Kuchimachi (Subaru) - 2:17:02
  4. Yusuke Shibuya (Tokyo T&F Assoc.) - 2:18:25
  5. Musashi Takahashi (Might Mouse Track Team) - 2:20:02

-----

DNF - Taiga Ito (Suzuki)

DNF - Keita Shitara (Subaru)

 
What do you want to do ?
New mail

27 febbraio - Dopo il lancio della notizia e gli approfondimenti del collega Lorenzini

http://podisti.net/index.php/in-evidenza/item/6935-mezza-il-28-2-e-maratona-l-11-4-per-atleti-elite-sulla-pista-dell-aeroporto-di-siena.html

siamo oramai alla vigilia della prima edizione della “Tuscany Camp Half Marathon” che si correrà domattina con partenza alle ore 9.00 sul circuito di 5.020 metri ricavato sull’anello esterno della pista dell’aeroporto di Ampugnano, in provincia di Siena.

Al via Eyob Faniel e Yeman Crippa, rispettivamente il primatista italiano della maratona e dei 10 km su strada (eguagliato)  e il detentore dei primati su pista nel mezzofondo (3000, 5000, 10.000) e dei 5000 su strada: entrambi, dopo la cancellazione della mezza maratona di Ras al-Khaimah, cercheranno di abbattere il il record italiano di 1h00:20 stabilito da Rachid Berradi alla Stramilano del 2002 e, se possibile,  scendere sotto l’ora.

Con loro ci saranno i tre keniani Alex Kibet, Felix Kipkoech e Benson Kipruto, mentre il ruolo di pacer sarà affidato al ruandese Oliver Irabaruta e all’azzurro Iliass Aouani.

In gara, tra gli altri, anche gli altri azzurri Stefano La Rosa, Ahmed El Mazoury, Francesco Agostini e Francesco Puppi (campione mondiale di corsa in montagna).

In campo femminile, favoritissima l’israeliana Lonah Chemtai Salpeter, con l’italo-ucraina Sofiia Yaremchuk, possibile outsider.

I partecipanti

Uomini

Yeman Crippa

Eyob Faniel

Benson Kipruto

Felix Kipkoech

Alex Kibet

Olivier Irabaruta

Iliass Aouani

Francesco Puppi

Stefano La Rosa

Francesco Agostini

Andrea Soffientini

Ahmed El Mazoury

Vincenzo Scuro

Francesco Fagnani

Giorgio Bizzarri

Atef Saad

Luca Antonelli

Simone Orsucci

Fabio Conti

Stefan Luis Gavril

Salvatore Gambino

Marco Salami

Alessandro Rescigno

 

Donne 

Lonah Chemtai Salpeter

Sofiia Yaremchuk

Maria Grazia Espinoza Bianchi

Gloria Giudici

Venerdì, 26 Febbraio 2021 21:30

Venicemarahon conferma i tre eventi 2021

Iniezione di fiducia per l’intero movimento podistico giunge da Venice Marathon, che conferma in un comunicato le tre gare da organizzare per il 2021. 

Ecco il testo del comunicato: 

La macchina organizzativa di Venicemarathon è al lavoro con l’entusiasmo di sempre e tanta voglia di far vivere agli appassionati le emozioni dei grandi eventi, pur nel rispetto delle restrizioni in vigore e delle normative organizzative emanate dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera.

Un anno significativo per Venicemarathon che festeggerà 3 importanti anniversari: si parte sabato 5 giugno con il 5^ CMP Venice Night Trail in programma a Venezia, si prosegue sabato 26 giugno con la decima edizione della Jesolo Moonlight Half Marathon&10K e si conclude in bellezza domenica 24 ottobre con la 35^ Venicemarathon&10K.

CMP Venice Night Trail

L’affascinante city trail notturno di Venezia offrirà la straordinaria esperienza di correre di notte in una città unica al mondo, avvolti nel silenzio e accompagnati dalla dolce melodia dell’acqua. Il percorso di 16 chilometri e 51 ponti si addentrerà come sempre nelle zone più tipiche di Venezia, attraversando campi e campielli di suggestiva bellezza, spingendosi fino a Sant’Elena e alla Biennale, per poi risalire passando per Piazza San Marco, il ponte dell’Accademia e Punta della Dogana. Da qui gli atleti risaliranno le Fondamenta delle Zattere fino a San Basilio, lungo il Canale della Giudecca. Partenza e arrivo della manifestazione saranno, come sempre, allestiti nel Sestiere di Dorsoduro, ospiti dell’area portuale di San Basilio grazie alla collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale e della “Venezia Terminal Passeggeri”.

Le iscrizioni sono aperte e gli atleti iscritti all’edizione 2020 possono scegliere di confermare la propria partecipazione oppure posticiparla al 2022. In considerazione delle tante richieste pervenute, l'organizzazione accetterà inoltre 1.000 nuove iscrizioni. Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.venicenighttrail.it

Jesolo Moonlight Half Marathon & 10K

La mezza maratona al “chiaro di luna” è pronta a spegnere 10 candeline. Organizzata in collaborazione con la Città di Jesolo, anche quest’ anno la 21K sarà abbinata alla 10K e, come da tradizione, entrambe le gare si correranno al calar del sole, con i romantici colori del tramonto lungo scenari molto suggestivi, con un’alternanza di aspetti naturalistici diversi tra loro come il mare, il fiume, la pineta, il lungomare e la spiaggia. Partenza e arrivo della manifestazione saranno allestiti nei pressi di Piazza Milano dove sorgerà anche il Moonlight Village. Le iscrizioni sono aperte e gli atleti iscritti all’edizione 2020 possono scegliere di confermare la propria partecipazione oppure posticiparla al 2022. Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.moonlighthalfmarathon.it

35^ Venicemarathon e VM10KM

La Maratona di Venezia, che lo scorso anno è riuscita comunque a mantenere viva la tradizione e dare senso di continuità attraverso una gara virtuale e la corsa simbolica “OneForAll”, quest’anno punta a riportare i suoi appassionati a correre dal vivo tra arte, storia e cultura, sullo straordinario percorso che da Stra giunge nel cuore di Venezia, in Riva Sette Martiri.

Le iscrizioni sono aperte e gli atleti iscritti all’edizione 2020 possono scegliere di confermare la propria partecipazione oppure posticiparla al 2022. Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.venicemarathon.it

Venerdì, 26 Febbraio 2021 21:09

Festa del Cross: minimi e altri novità

La Festa del Cross, in programma a Campi Bisenzio per il 13-14 marzo, registra modifiche al regolamento, circa le norme di partecipazione e svolgimento, a cominciare dall’introduzione di minimi di partecipazione (conseguiti dagli atleti dal 1 gennaio 2020 al 28 febbraio 2021) ai Campionati Italiani individuali di corsa campestre per tutte le categorie, come da tabella di seguito.

CROSS LUNGO SENIOR/PROMESSE

 

GARA UOMINI DONNE

   

3000 8:45.00 10:20.00

   

3000 St 9:40.00 11:20.00

   

5000 15:20.00 18:30.00

   

10000 / 10km 32:20.00 39:50.00

   

Mezza Maratona 1:09:30 1:25:00

 

Maratona 2:25:00 2:55:00

   

CROSS CORTO SENIOR/PROMESSE

 

GARA UOMINI DONNE

   

800 1:55.00 2:17.00

     

1500 3:57.00 4:44.00

     

3000 8:40.00 10:10.00

   

3000 St 9:30.00 11:00.00

   

5000 15:00.00 18:00.00

   

 CROSS JUNIOR

     

GARA UOMINI DONNE

   

800 1:58.00 2:20.00

     

1500 4:05.00 5:00.00

     

3000 9:05.00 11:20.00

   

5000 15:50.00 20:00.00

   

10000 33:30.00 41:00.00

   

10 Km (strada) 33:30 41:00

   

3000 St 10:00.00 12:15.00

   

2000 St (allievi) 6:39.00 8:03.00

   

 CROSS ALLIEVI

     

GARA UOMINI DONNE

   

800 2:00.00 2:25.00

     

1500 4:10.00 5:05.00

     

3000 9:15.00 11:25.00

   

2000 St 6:39.00 8:03.00

   

1000 (cadetti) 2:45.00 3:08.00

   

2000 (cadetti) 6:15.00 7:10.00

   

1200 St (cadetti) 3:40.00 4:20.00

 

E’ eliminata la possibilità di subentrare a una Società qualificata che rinunci a partecipare e la possibilità di subentrare ad una Società ammessa di diritto dal 2019 che risulti qualificata anche dal C.d.S. Regionale per l’anno 2021 

La partecipazione alle finali nazionali del C.d.S.  è consentita con squadre composte da un minimo di 3 ad un massimo di 4 atleti dei quali portano punteggio i migliori 3 classificati

Introduzione della possibilità di disputare 2 serie per ogni gara del programma tecnico che prevede la finale del C.d.S., qualora il numero degli atleti presenti, tra quelli con minimo e quelli senza minimo (che partecipano solo al C.d.S.), non consenta l’osservanza dei protocolli anti-covid e della tutela sanitaria. Alla prima serie prenderebbero parte gli atleti in possesso del minimo di partecipazione per il campionato individuale concorrendo sia per il titolo individuale sia per il C.d.S., mentre alla seconda serie prenderebbero parte gli atleti senza minimo. La classifica del C.d.S., nelle gare disputate a serie, sarà stilata in base alle prestazioni sommando i tre migliori tempi degli atleti di ogni società, a prescindere dalla serie in cui essi abbiano corso.

Inoltre per i Campionati Italiani Individuali e per regioni di corsa campestre Cadetti, le gare sono anticipate al sabato intorno alle ore 15:00 ; la partecipazione sarà permessa con una rappresentativa composta da 5 cadetti, 5 cadette e due accompagnatori, senza la possibilità di iscrivere atleti supplementari.

I Campionati Italiani Master indoor, spostati al 18-21 marzo, sempre ad Ancona, si effettueranno con diverse novità regolamentari che occorre ben conoscere:

Il programma dei Campionati diventa su  4 giorni di gara (invece che su 3) con due sessioni separate per ogni giornata per permettere una seconda sanificazione a metà giornata. Nelle prime due giornate di gara saranno programmate, per lo più, le gare delle categorie degli over 60;  

Sono cancellate prove multiple e staffette; ciascun atleta potrà partecipare ad un massimo di due gare dei campionati; sono eliminati i C.d.S. (restano solo i campionati individuali);

Iscrizioni sono da effettuarsi esclusivamente online, singolarmente, con pagamento con carta di credito (per evitare file agli ingressi per i pagamenti): aumenta la tassa di iscrizione per ogni singola gara a € 8,00;

L’ingresso sarà consentito solo agli atleti che gareggiano e che lasceranno l’impianto immediatamente al termine della gara

 

 
What do you want to do ?
New mail

27 febbraio - In extremis (nella serata del 26) è giunta notizia della revoca, da parte del comune di San Benedetto del Tronto, del permesso di disputare la diciassettesima edizione della Maratonina dei Magi, Memorial Sabatino D’Angelo, già rinviata dal 6 gennaio a questa domenica 28 febbraio. Organi di stampa riferiscono che poche ore prima era invece giunta una comunicazione dal Comune della chiusura del lungomare per domenica mattina a causa, appunto, dello svolgimento della gara. Non l'ha presa bene (aggiunge rivieraoggi.itil presidente della società organizzatrice Porto 85 Roberto Silvestri, che lamenta di ”non aver ricevuto alcuna comunicazione ufficiale e che dopo quattro giorni di intenso lavoro sul campo e settimane di quello organizzativo, si vede costretto a mandare all’aria una gara alla quale teneva particolarmente, visto che sarebbe stata l’occasione per ricordare il nostro collega Sabatino D’Angelo", giornalista Rai scomparso da tempo. Sembra che Silvestri si riservi di sporgere denunce in merito, per una gara che già da alcuni giorni aveva chiuso le iscrizioni per il raggiungimento dei limiti prefissati. Dal canto suo il sindaco il sindaco Pasqualino Piunti sostiene di aver già da tempo invitato gli organizzatori a spostare più in avanti la gara. Oltre tutto, da lunedì 1 marzo anche le Marche si coloreranno di arancione. Da novembre era già stato annunciato l'annullamento dell'altra 21 sambenedettese, la Maratonina dei Fiori, fissata per l'11 aprile prossimo; e ora giunge anche notizia dell'annullamento definitivo della Maratona sulla sabbia programmata (dopo un rinvio) al 14 marzo.

Spostandoci verso ovest, anche la Half Marathon Firenze, in calendario per lo stesso 11 aprile, è rinviata al 31 ottobre: a comunicarlo gli organizzatori dell’evento, come spiega Marco Ceccantini, presidente UISP Firenze:

“Non ci sono le condizioni per poter svolgere la manifestazione senza potenziali rischi per gli iscritti e i volontari. Abbiamo atteso, sperando di poter svolgere la competizione che era già stata oggetto di rinvio dell’edizione 2020, ma a poco meno di due mesi dall’evento, riteniamo che la linea della tutela della salute sia l’unica strada percorribile.
Già consapevoli delle possibili difficoltà, non avevamo riaperto le iscrizioni, riservando la partecipazione a coloro che ci avevano scelto l’anno scorso. Ci siamo confrontati anche con gli uffici comunali per avere un quadro chiaro delle possibilità e riteniamo che un evento di dimensioni internazionali, come è ormai l’Half Marathon Firenze, debba sempre e comunque tutelare partecipanti, spettatori e cittadini. La Mezza di Firenze non è solo un importante momento sportivo, ma soprattutto una grande festa e, anche se con comprensibile rammarico, preferiamo essere prudenti, rinviando l’appuntamento in autunno. Ci auguriamo che nel frattempo la situazione sotto il profilo sanitario migliori e il piano delle vaccinazioni proceda spedito per poterci ritrovare tutti insieme per le strade della città”.

Rinvio anche per il Chia Sport Week, previsto per il 25 aprile, compresa l’Half marathon, giunta alla decima edizione. Ecco il comunicato degli organizzatori di FollowYour Passion:

Cari Atleti, quasi un anno è passato dall’inizio di questa grande sfida che ci siamo trovati ad affrontare tutti insieme. Purtroppo l’emergenza sanitaria non è terminata e il traguardo che si sperava di raggiungere si è spostato ancora.
FollowYourPassion è fermamente convinto che torneremo a vivere e condividere la nostra passione per lo sport come abbiamo sempre fatto. Al momento però la sicurezza e la salute di partecipanti e staff restano la priorità. Per questo motivo la Chia Sport Week 2021 e tutte le gare ad essa correlate: la Ganten Chia Sardinia Open Water Swim, la Ganten Chia Sardinia Granfondo, la Ganten Chia Sardinia Triathlon e la Ganten Chia21 Half Marathon, sono rimandate.
La speranza da parte dell’organizzazione è di poter ricollocare i diversi eventi più avanti all’interno dei rispettivi calendari. Vi terremo aggiornati e daremo nuove notizie appena sarà possibile.
Fiduciosi di potervi ritrovare pieni di energia ed entusiasmo sulla linea di partenza, ci auguriamo di vivere ancora una volta insieme la magia di Chia e del Sud Sardegna”.

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail

La Federazione Italiana di Atletica Leggera ha reso nota la lista dei convocati azzurri per gli Europei indoor di Torun, in Polonia, dal 4 al 7 marzo.

Il Direttore Tecnico, Antonio Latorre, su indicazione del presidente FIDAL Stefano Mei, deliberata all’unanimità dal Consiglio federale, ha stilato un’ampia selezione, convocando ben 44 atleti, 22 uomini e 22 donne.  

Da segnalare il ritorno in azzurro di Federica Del Buono, bronzo europeo al coperto dei 1500 nel 2015. 

Molti gli esordienti, 16 in tutto: tra gli uomini Ali, Aquaro, Arese, Benati, Dester, Grant, Koua, Lai, Riva e Trio, tra le donne Cavalli, Fontana, Iapichino, Marchiando, Polinari, Sabbatini.

Un'altra particolarità: quattro gli iscritti nei 400 maschili, anche se potranno competere al massimo tre atleti per nazione.

Ecco la lista completa:

UOMINI

 

 

 

60m

Chituru

ALI

G.A. Fiamme Gialle / CUS Insubria VaCo

60m

Lamont Marcell

JACOBS

G.S. Fiamme Oro Padova

60m

Luca

LAI

Athletic Club 96 Alperia

400/4x400

Vladimir

ACETI

G.A. Fiamme Gialle

400/4x400

Lorenzo

BENATI

Atl. Roma Acquacetosa

400/4x400

Robert Charles

GRANT

Athletic Club 96 Alperia

400/4x400

Edoardo

SCOTTI

C.S. Carabinieri Sez. Atl. /CUS Parma

4x400

Brayan

LOPEZ

Athletic Club 96 Alperia

800m

Gabriele

AQUARO

Team-A Lombardia

800m

Simone

BARONTINI

G.S. Fiamme Azzurre / S.E.F. Stamura AN

1500m

Pietro

ARESE

G.A. Fiamme Gialle / S.A.F. Atl. Piemonte

1500m

Joao C. M.

BUSSOTTI N.J.

C.S. Esercito

1500m

Federico

RIVA

Fiamme Gialle G. Simoni

3000m

Yassin

BOUIH

G.A. Fiamme Gialle

60hs

Paolo

DAL MOLIN

G.S. Fiamme Oro Padova

60hs

Franck Brice

KOUA

Cus Pro Patria Milano

60hs

Hassane

FOFANA

G.S. Fiamme Oro Padova

Alto

Gianmarco

TAMBERI

Atl-Etica San Vendemiano

Lungo

Antonino

TRIO

Athletic Club 96 Alperia

Triplo

Tobia

BOCCHI

C.S. Carabinieri Sez. Atletica

Peso

Leonardo

FABBRI

C.S. Aeronautica Militare

Eptathlon

Dario

DESTER

C.S. Carabinieri Sez. Atl. / CR S. Atl. Arvedi

 

 

 

 

DONNE

 

 

 

60m

Vittoria

FONTANA

C.S. Carabinieri Sez. Atl. / N.Atl. Fanfulla Lod.

60m

Irene

SIRAGUSA

C.S. Esercito

400m/4x400

Rebecca

BORGA

G.A. Fiamme Gialle

400m/4x400

Alice

MANGIONE

C.S. Esercito / Atl. Bs '50 Metallurg. S.Marco

400m/4x400

Eleonora

MARCHIANDO

Atletica Sandro Calvesi

4x400

Eloisa

COIRO

G.S. Fiamme Azzurre

4x400

Anna

POLINARI

Atl. Bs '50 Metallurg. S.Marco

800m

Irene

BALDESSARI

C.S. Esercito

800m

Elena

BELLO'

G.S. Fiamme Azzurre

800m

Eleonora

VANDI

Atl. Avis Macerata

1500m

Gaia

SABBATINI

G.S. Fiamme Azzurre / Atl. Gran Sasso Teramo

1500m

Federica

DEL BUONO

C.S. Carabinieri Sez. Atletica

3000m

Giulia

APRILE

C.S. Esercito

3000m

Ludovica

CAVALLI

Bracco Atletica

60hs

Luminosa

BOGLIOLO

G.S. Fiamme Oro Padova / CUS Genova

60hs

Elisa Maria

DI LAZZARO

C.S. Carabinieri Sez. Atletica

Alto

Elena

VALLORTIGARA

C.S. Carabinieri Sez. Atletica

Alto

Alessia

TROST

G.A. Fiamme Gialle

Lungo

Larissa

IAPICHINO

G.A. Fiamme Gialle / Atl. Firenze Marathon S.S.

Lungo

Laura

STRATI

Atl. Vicentina

Triplo

Ottavia

CESTONARO

C.S. Carabinieri Sez. Atletica

Peso

Chiara

ROSA

G.S. Fiamme Azzurre

 

Mercoledì, 24 Febbraio 2021 22:32

Sanremo (IM) - 2° Sanremo Ultra Trail

Nonostante la pandemia, domenica scorsa  21 febbraio si è disputata la 2^ edizione della Sanremo Ultra Trail, gara di interesse nazionale, con partenza all’alba, distanziamento e ogni misura di sicurezza compresa la mascherina indossata per gli iniziali 700 metri. 

Per la prima volta, alla tradizionale distanza di 32km (1750m D+), si è aggiunta la 62km (3300 m D+): le partenze, a scaglioni, da Piazza Borea D'Olmo (di fronte al teatro Ariston), sono avvenute dalle ore 5.30 alle 6.00 per la lunga e dalle 7.00 per la 32 km, rispettivamente con tempo massimo di 13 ore (e due cancelli orari) e di 6 ore.  

Gli iscritti della 62 km, dopo aver lasciato le vie asfaltate del centro di Sanremo, in un percorso ad anello unico,  sono passati sullo sterrato percorrendo sentieri in salita fino a raggiungere Perinaldo (38° km), dopo aver attraversato Bajardo e Apricale, per attraversare Vallebona, Ospedaletti, Bordighera e Seborga, fino a tornare a Sanremo, con arrivo in Piazza Cassini. 

La manifestazione è stata organizzata da Sanremo Bike School, presieduta da Fabio Carota, con il sostegno dell’assessorato al turismo guidato da Giuseppe Faraldi e di tutte le amministrazioni comunali dei centri attraversati.

350 gli iscritti, limitati per via della pandemia, onde garantire condizioni di sicurezza a tutti i partecipanti.

In una giornata soleggiata, nella gara più lunga, podio interamente francese con successo di Kenvin Vermeulen in 6h11:55 su Ugo Ferrari, secondo in 6h32:0, e Patrick Bringer, terzo in 6h37:15.
Quarto Alessio Zambon in 6h43:04 che ha così commentato la sua gara su facebook:  “Era mercoledì, al classico messaggio di Francesco Rigodanza, 'Allora pronto per Sanremo?', non sono riuscito a mentire perché avevo il senso di vomito al solo pensiero di tornare in gara. Lo sapevo che nei piani sarebbe stata una gara di allenamento, ma l’idea di prendere la terza batosta di fila, dopo tutte la passione che metto nella corsa, mi metteva veramente di cattivo umore. Confrontarsi in una gara con un livello così alto non era sicuramente l’antidoto giusto, perché di km nella gambe ne avevo pochi e di sicurezza in me stesso ancora meno. Sono stati mesi in cui però non sono rimasto immobile a piangermi addosso, mi sono messo in gioco e sono andato a fondo di ciò che pensavo non andasse bene. In teoria sapevo che potevo stare meglio, ma la pratica mi spaventava tantissimo. Poi la gara si rivela qualcosa di incredibile, un trail vero, quello duro e tecnico, con il tepore del clima ligure e gli orizzonti senza fine. Non mi guardo mai dietro, non domando mai ai volontari in che posizione sono, perché in quel momento sto sentendo che sto dando il meglio, tutto il resto viene di conseguenza. Realizzo solo alla fine di essere arrivato appena ai piedi del podio, e questa volta la batosta non l’ho presa, e cavolo quanto mi mancava il sentirmi soddisfatto. Ci voleva. Lascio solo qui lo spazio per i ringraziamenti, anche se ci vorrebbe un post ad hoc per quelli organizzatori che si fanno il mazzo per permetterci di correre. Fabio Carota ha veramente inventato una gara, tra le più belle che abbia corso, e l’ha fatto rispettando rigorosamente ogni minima normativa. Che ce ne siano sempre di persone come lui e tutto il suo team!” 

Quinto Silvio Pesce in 6h51:20, con Nicola Poggi sesto in 6h56:33. 

Prima donna (24^ assoluta), Chiara Giovando in 8h10:20 su Laura Besseghini, seconda in 8h13:50, e Guendalina Sibona, terza in 8h37:57. 

98 i finisher della gara più lunga, con 20 ritirati. 

Riccardo Borgialli ha vinto la 32km in 2h36:11 precedendo il francese Anthony Felber (2h36:16) e Davide Cheraz, terzo in 2h36:59; al femminile, successo di Stefania Merlo in 3h47:11, davanti a Laura Fanfani, seconda  in 3h55:52, e Serena Guida, terza in 4h00:37. 

170 i finisher, 27 non giunti al traguardo.

 

 

 :

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
Martedì, 23 Febbraio 2021 22:00

100km del Passatore: sospese le iscrizioni

23 Febbraio - In attesa che la situazione migliori e che la maggior parte delle restrizioni sia abolita, la 100m del Passatore, a tre mesi della data in calendario (22-23 maggio), decide di sospendere le iscrizioni.

Ecco il comunicato ufficiale degli organizzatori:

“Cari centisti, a tre mesi dalla data prevista per la 48^ edizione della 100 km del Passatore siamo ancora sottoposti a fortissimi restrizioni causate dalla pandemia Covid-19. Tali norme, purtroppo, ci impediscono per ora di garantire i livelli di assistenza e di sicurezza che la nostra gara ha sempre assicurato ai propri concorrenti. Alla luce di ciò, l’organizzazione ha deciso di non accettare nuove iscrizioni fino a quando non sarà  possibile confermare la partenza della manifestazione per l’anno 2021, per poter correre in sicurezza nel suggestivo paesaggio che ci offre l’Appennino Tosco-Romagnolo. Un grazie sincero per il sostegno e la dedizione che in tanti anni ci avete sempre dimostrato, e certi della Vostra comprensione Vi salutiamo con un grande abbraccio virtuale in attesa di poterlo fare di persona.

N.B. – Le iscrizioni effettuate per l’edizione 2020 rimangono valide sia per il 2021 che per il 2022 in caso di annullamento della gara di quest’anno.

 
What do you want to do ?
New mail

21 febbraio - Il campione olimpico e primatista mondiale di maratona (2h01:39 a Berlino nel 2018), il keniano Eliud Kipchoge, ha annunciato con un post su facebook  il suo ritorno alle gare “lì dove tutto è iniziato”.

L’eccezionale carriera di Kipchoge è iniziata ad Amburgo, dove nel 2013, ha corso e vinto (2h05:30) la sua prima maratona: l’appuntamento è così fissato per l’11 aprile nella città tedesca, per la NN Mission Marathon.

La maratona, organizzata per aiutare i maratoneti ancora in cerca del minimo per la partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo, si correrà su un circuito di 10.5m da ripetere per quattro volte, con massimo 100 atleti iscritti.

L’ultima maratona corsa da Kipchoge è stata ad ottobre 2020 a Londra, dove chiuse in quarta posizione in 2h05:41: il keniano nel suo palmares ha 11 vittorie su 13 maratone disputate, con l’oro olimpico a Rio, le quattro vittorie a Londra, tre a Berlino, uno a Chigago.  

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina